Da poco prima di gennaio a quasi giugno 2018…

Il mio divertimento, il mio impegno e imparare qualcosa di nuovo.

 

Risultati immagini per monster high gif free

Ho scelto una domenica di sole per approfittarne e scattare qualche foto di gruppo delle mie 
“girls” ridipinte. 

Giunta al termine del mio viaggio nel mondo del repainting di cui ho parlato ampiamente e che tanto mi ha dato in termini di “skills” da aggiungere alla lista di mie incursioni in mondi prima del tutto sconosciuti, mi sono accorta di alcune curiosità cui vale la pena accennare. Innanzitutto per questo genere di lavoro occorre il miglior materiale a partire da fissativo spray, colori, pennelli e non ultimo uso dell’aerografo che permette la massima precisione nei dettagli nonché efficaci sfumature per volto e il corpo stesso delle bambole che si desidera elaborare. Ho cercato di fare il mio meglio facendone a meno poiché non porterò avanti altri face up. Ho notato con un certo sollievo che cammin facendo ho ritrovato sulle bambole usate gli stessi volti che avrei disegnato su carta e da qui ho capito di aver sviluppato uno stile che già mi apparteneva e non mi dispiace affatto (de gustibus) 🙂 In altre parole non sono riuscita a scopiazzare; da qui il non essere sufficientemente “elastica” per creare volti e corpi molto fantasiosi mi fa capire che forse prematuramente mi basta essere arrivata dove vedrete voi stessi in queste foto di gruppo, scattate appunto stamane.

Come una sorta di sfilata finale

Per chi ancora non le conoscesse si tratta più o meno nell’ordine di : Rochelle, Twyla, Abbie, Frankie, Draculaura, Cleo (Tutte Monster High) e Briar , una Ever After High della Mattel. Io che non sono mai stata una patita delle bambole posso dire che per me sono geniali e in fatti non mi stupisco per il loro planetario successo. La loro forza penso sia il fatto di essere una serie di bambole i cui tratti somatici sono del tutto differenti l’una dall’altra e questo vale anche per i boys della di questa linea che ho trascurato, ma esistono. Chiedo venia! 😉

Ora mi rimangono matite acquarellabili assai “appetitose” della Faber Castell che non vedo l’ora di mettere alla prova stavolta su carta. Penso di poter dire con un certezza che sarà questo il tema di giugno, ma non voglio ancora anticipare nulla per tenervi sulla corda (Diabolica me!)

Sul mio canale Youtube che pare non abbia ancora meritato un suo nome 🙁 ho appena aggiunto una slide con gli ultimissimi repainting. Se vi fa piacere potete vederlo.

Ed ora un degno saluto con la mia ultimissima Cleo de Nile non più Cleo in quanto rifatta.

Si, esattamente il 18 maggio … dopo sei mesi “in bambola”!

Spero l’articolo vi sia piaciuto, ma più di tutto le mie girls ora in vetrina come collezione personale. Desidero ringraziare la cara amica Priscila per i vestitini realizzati con tanta cura a crochet.

Per quanto riguarda noi, amici… A presto con l’articolo di giugno.

Un caro saluto a voi tutti,

Mara