Si torna al Wire wrapping 

L’avevo promesso ed ecco qui

Sono stata costretta a mettere un minimo di ordine nella cassettiera dove ripongo i gli attrezzi per “il mio wire” altrimenti tra pinze e martelli,  i fili avvolti in matassine per lo più già iniziate rischiano di far del tutto una palla mostruosa di ferro e chissà cos’altro. Nello svolgere l’ingrato compito, finalmente, però, mi è venuta lo spunto che cercavo per realizzare un anello da abbinare a un ciondolo che ho qui mostrato.

Piccola parentesi letteraria

Nel libro di Celia Correras Zapata “La vita secondo Isabel“, l’intervistata scrittrice Isabel Allende descrisse l’ispirazione come una Musa camuffata da grassa libellula  tutta avvolta in candidi veli che si palesa all’improvviso. Io sono convinta che quel giorno per l’appunto, una “grassa libellula“, forse non la stessa, si sia posata sul mio tavolo da lavoro per farmi tornare a lavorare con metallo in filo. Devo dire che ammiccava in modo palese tanto da farmi cedere senza troppa insistenza. 

Amo tantissimo Isabel, ho letto tutto i suoi libri, ma ora torniamo all’anello.

Mentre lavoravo senza uno schema preciso, e qui viene il sospetto che di pura ispirazione si sia in effetti trattato, ho scattato delle foto poi riunite in una slide che vado a mostrarvi.

Di avvolgimento in avvolgimento, pinze alla mano, nel giro di circa tre ore ho realizzato l’anello che non riuscivo a focalizzare, ma avevo in mente da mesi. Per questo progetto che mi è nato in mano dal nulla ho utilizzato la tecnica coiling.

Imponente, esagerato, qualcuno potrebbe obiettare e non a torto, ma il mio stile è chiassoso. Nel Wire wrapping vedo gli arzigogoli dei miei acquarelli, le mie sovrapposizioni di immagini digitali, insomma… la mia arte! Questo è quello che mi viene istintivo fare e creare.

Se mi avete seguita qui, nel sito o pagina Facebook vi accorgerete che ho ragione. Gli stili cosiddetti “minimali” non rientrano nella mia natura. I miei lavori tutti sono sgargianti, festosi e colorati.

Ecco il video! Per domande o suggerimenti scrivetemi lasciando una mail nella pagina contatti. Vi risponderò al più presto.

Vi lascio con un’anticipazione. 

Il prossimo articolo sarà interamente dedicato alle decorazioni natalizie.

Potrà sembrare prematuro, ma ogni anno le festività mi colgono alla sprovvista e questa volta ho deciso di portarmi avanti per tempo. Tenete a portata di mano bottiglie di plastica dei colori che preferite (soprattutto i fondi perché hanno già una forma che sfrutteremo), forbici, candeline tipo tea light, filo di ferro sottile e qualche perlina di quelle piuttosto grosse. Iniziate a fare incetta da subito perché a breve ci sarà da lavorare, ma anche da divertirsi. 

Ciao a tutti!

Mara