Parte 2

Il secondo pensiero che mi è venuto per Natale è un altro classico che di più non si può: le candele riunite in un contesto decor e collocabile ovunque.

Ripeto… Questo è solo un ornamento di tipo dimostrativo e nessuno è tenuto a fare esattamente le mie stesse scelte. (Candele acquistate al brico a parte, in casa avevo già tutto il resto). Potrebbe in effetti trattarsi anche di un progetto “Fai da te” come anticipato a ottobre. Non amo etichettare tutto quello che vedo o faccio, quindi fate voi.

Stavo dicendo “qualcosa di classico” e classico è.

Tutti abbiamo visto ovunque decorazioni più o meno semplici le cui protagoniste sono le candele e a ben pensarci poche cose, come appunto le luci di candela, che per quella loro particolare luminescenza restano tra le più amate, rilassanti e quindi gettonate. Come dar torto a chi ne acquista specie nel periodo delle festività natalizie? E’ davvero impossibile!

Detto ciò con le mie candele sono andata a mettere insieme una composizione, appunto, molto classica, ma che trovo carina quindi ve la propongo. Sta a voi decidere per altri colori o materiali.

L‘occorrente per realizzare una decorazione simile alla mia è questo:

1 – due candele di colore differente e foggia (Una alta, una bassa)

2 – del nastro sottile (io ho usato l’organza)

3 – fiori secchi e qualche perla di vetro piatta un po’ grossa e forata alle estremità.

4 – bacchette di cannella secche o del legno. (Un piccolo ramo secco, del sughero, una radice particolare vanno benissimo)

5 – filo di alluminio da 0,8 mm e da 0,3 mm di colori diversi (Esistono in commercio fili di alluminio verniciato che risulta estremamente malleabile e addirittura, se abbastanza sottile, lavorabile all’uncinetto. Noi lo faremo per creare le basi delle nostre candele.

6 – Servirà quindi un uncinetto n.2 o altra misura che consenta di realizzare maglie non troppo larghe. (Punti: catenella e maglia bassa)

7 – Come base di legno spessa quanto il legnetto del gelato, su cui andare a incollare i nostri pezzi da comporre si potrà usare un pezzo di legno sottile le cui misure potrebbero essere 17 x 4 cm. Servirà colla a caldo.

8 – Un boccino di vetro molto piccolo in cui si potranno riporre del potpourri, o anche acqua con un fiore vero o una foglia, un biglietto d’augurio arrotolato come ho fatto io… Insomma, fate voi! La composizione è vostra.

Se volete dare un tocco di personalità alle vostre candele spennellatele con del vinavil e rotolatele nel sale fino come fatto per Mirtilla, ok?

Esecuzione

Prima di cominciare, lisciate con carta da cucina la cera delle candele per renderle più brillanti e cercate di non lasciare troppe ditate mentre girerete intorno ad esse dal basso in alto e ritorno del filo di alluminio sottilissimo. (Ne esistono di tutti i colori, quindi usatene uno che non stoni con i colori delle vostre candele).

In pratica avrete solo arrotolato del filo intorno ad essere quel tanto da creare movimento. Se avrete aggiunto del sale alla loro superficie, ancor meglio.

Ora con l’uncinetto e lo stesso filo create la base che sarà semplicemente un tondo ciascuna tipo pizzo. Il centro del lavoro farà da base, il resto, una volta incollata la candela, salirà a piacimento intorno ad essa come fosse un cestino o una campanella rovesciata.

Eccome si presenterà. Qualche giro di sole catenelle saranno sufficienti.

Mettete da parte le candele e i loro “pizzi”. Un pizzo in più servirà per il boccino di vetro intorno al quale avrete eseguito una spirale tta intorno che di concluderà alla sommità, sotto la bocca del vasetto, con un arzigogolo  o fiocchetto o altro ricorrendo alle pinze coniche e filo di alluminio da 0,8 mm (Il più spesso)

Ora sulla base di legno andiamo a incollare sempre con la pistola a caldo ia cannella appiattendola per bene, i fiori secchi, una vostra creazione wire wrapping fatta con filo di alluminio 0,8 mm e perle di vetro che si armonizzino con i colori già scelti (I miei colori prevalenti sono rosso scuro, bronzo, rosato, beige e legno. I fili di alluminio uno sul rame chiaro e uno tendente al marrone)

Incollate sulla base di legno (come dimensioni immaginate un righello di quelli piccoli) altre perle ben piatte.

Ora decidete come disporre le due candele, il vostro “arzigogolo wire” (Intendo dire un piccolo lavoro wire wrapping tipo ciondolo molto semplice con delle perle infilate) e goccia di colla in goccia di colla sistemate il tutto.

Io consiglio di unire con il filo di alluminio più spesso candele e vasetto per essere certi che siano il più stabili possibile. Non troncate i fili di alluminio colorato in eccedenza poiché potete avvolgerlo più volte su se stesso aiutandosi con una matita o l’uncinetto stesso e farne una specie di molle da posizionare come meglio credete e secondo il vostro gusto.

A questo punto il lavoro è finito e acceso!

C’è voluto più tempo a descrivere il “come si fa”, qui facilmente intuibile, che a farlo 🙂

Bene, anche questo progetto è andato e spero abbiate trovato l’idea carina.

Qui pubblico or ora una slide di foto riguardanti sia Mirtilla, sia la mia composizione natalizie con candele.

Nel prossimo articolo, dopo aver realizzato abbobbi natalizi in plastica, questa volta ci occuperemo del tema “wire wrapping” per un progetto che ritengo un tantino più prezioso.

Per adesso vi lascio alla visione della slide e spero di essere riuscita a farvi venire la voglia di provare a fare quello che vi ho appena illustrato.

Ma non finisce qui!!!…

A presto,

Mara