Come utilizzare il filo d’acciaio per appendere dei vasi per piante mini

Avete presente quei bei vasetti di terra cotta con sottovaso così carini e apparentemente utili, ma che alla fin fine si rivelano davvero troppo piccoli per qualsiasi pianta che non sia una cactacea o qualche seme da far germogliare?

Ecco! Mi riferisco a quelli. 

Ne avevo una decina e non sapevo come usarli. Anche se riempiti di terra con la piantina dentro si abbattevano o rovesciavano in continuazione. Terra sparsa ovunque spesso e volentieri tanto da aver voglia di gettarli via, ma una soluzione l’ho trovata (per la verità non c’è voluta una scienza!)…

Dal momento che mi  piace piantare semi dalla frutta che consumo per vederli germinare ho deciso di appenderli tutti creando un angolo di verde in un angolo del mio balcone.

Ho preso del filo di acciaio zincato da 0,8 mm e da 1 mm. e aiutandomi con una vasetto di vetro vuoto dal diametro più grande del piccolo sottovaso di un centimetro, ho fatto dei cestini in cui ho infilato i vasetti che ora sono ben assicurati e risultano un bel ornamento. Io trovo vadano benissimo anche per le tillandsie  Nella foto che vedete si vede  come ho sistemato talee di garofano da far radicare (moltiplicare).

 

 

Senza inoltrarmi in tecniche di giardinaggio vado a proporvi la mia idea senza ulteriori indugi. In pratica di tratta di tagliare tre fili di acciaio zincato multiuso della lunghezza di cm. 60, unirli al centro con tre o quattro giri su loro stessi a formare la base, appoggiarli sul fondo del vaso di vetro, aprirli facendone raggi equidistanti da allungare verso la sommità del vaso stesso in lunghezza verso l’apertura e infilarceli dentro. A questo punto si fa un giro di altro filo zincato alla giusta altezza (tenete il vasetto a portata di mano per vedere in quale punto fissare in cerchio di filo e usando il filo in “eccesso” scendere verso la base del cestino, assicurare i fili intorno al cerchio usando le pinze e iniziare a fare il cestino vero e proprio con un po’ di fantasia. Una volta fatto questo infilate il vasetto e sottovaso all’interno di questa “gabbietta” (vi guiderà il tutorial in video), usate tre fili da 1 mm per fare i ganci da unire al cestino per fare i sostegni (decidete voi la lunghezza), assicurateli con qualche giro di filo più sottile e volendo abbellite con un fiocco di rafia, o della corda di iuta… quello che vi viene in mente e il gioco è fatto!

Con umile e sottostimato filo di acciaio per tutti gli usi del mondo, reperibile nei brico o ferramenta, si può fare questo ed altro. Sfortunatamente il Covid – 19 ci obbliga a enormi sacrifici e compromessi, tuttavia penso sia utile per la salute mentale e trascorrere le giornate tenendosi occupati. La primavera è iniziata e benché non si possa viverla come lo scorso anno e gli anni passati, anche la cura del verde può essere un sollievo per l’anima. Cosa c’è di più bello se non apprezzare le piccole cose alle quali non si aveva tempo da dedicare? Non è forse bello vedere sbocciare fiori, soprattutto ora che siamo obbligati a casa? E allora… come le poche cose che abbiamo a disposizione in casa, aguzziamo l’ingegno (come si suol dire) perché pollice verde o no, ora non abbiamo scuse per rimandare. Portiamo la primavera in casa iniziando da qui: vasetti, semini, piantine e tenere occupata la testa e le mani.

Oggi è domenica, #iorestoacasa e spero che questo piccolo articolo vi sia stato utile. E’ in fondo solo una piccola idea, uno spunto per tenerci occupati. Tornando al tema, con il filo metallico si possono fare davvero molte cose ed ora il video slide che ho realizzato per voi.

Buona giornata a tutti e vi prego…  restate a casa! 🙂

Mara