Come consuetudine anche quest’anno dedicherò almeno un articolo al tema natalizio.

 

Diciamo che dicembre è giocoforza il mese delle “festività per eccellenza” e quella del Natale, a torto o ragione, è certamente la più sentita. Due anni fa vi mostrai come disegnare i cristalli di ghiaccio e come colorarli ad acquarello.  Questa volta invece li faremo con filo metallico argentato (filo di rame argentato o anche alluminio color argento), perle di vetro sfaccettate e trasparenti (sta a voi scegliere il loro colore) e useremo tronchesi e una pinza conica. Non servirà altro.

Questi sono quelli che ho fatto io

Come potete vedere si intuisce la procedura che ora descriverò.

Tagliate  circa cm. 9 di metallo da cm. 1 che formerà la struttura. Potete scegliere di usarne 3 pezzi per ottenere un cristallo da 6 “punte” oppure tagliarne 4 per averne 8. Vi servirà del filo metallico più sottile per unire i le vostre punte al centro da cm. 0,4. In pratica “la stella” di cui si comporrà il vostro cristallo sarà fatta dai 3 o 4 pezzi di metallo uniti insieme legandoli raggruppati e poi aprendoli per separarli. Se potete non tagliare il filo sottile usato perché si utilizzerà ancora. Spostatelo sul retro di modo che non vi impicci mentre lavorate. A questo punto inizierete un “raggio” alla volta a insilate le vostre perline e qui potrete sbizzarrirvi poiché ogni cristallo può essere più ” grosso” al centro e meno verso la punta, ma anche il contrario. 

Piccola nota

E’ possibile fare i cristalli classici con solo in filo metallico, tuttavia è più rapido e divertente usare le perline trasparenti di varie forme e colori. Ma è solo una opinione!

Procediamo…

Dopo aver fermato il filo sottile sul retro del lavoro con qualche giro e infilate le perline nella sequenza desiderata, a un centimetro dalla punta con le pinze coniche fate un cerchietto. In questo modo le perle non potranno sfilarsi.

Passate alle successive formando lo stesso disegno/schema. Fatto ciò sistemate i vostro raggi e con il filo sottile, infilandolo tra una perla e l’altra alla stessa altezza dal centro, eseguite una sorta di ragnatela avvolgendo il filo in tondo.

Questo renderà più fermo e stabile il cristallo.  Con altri due/tre giri in tondo che uniranno una punta all’altra passerete al punto centrale del cristallo con una motivo (perla supplementare centrale, fiore trasparente purché forato o altro…)

Se il filo da 0,4 è finito attaccatene un altro nel centro e riprendete la finitura da lì. Un video su Youtube che ho fatto in presa diretta vi mostrerà meglio come ho lavorato io.

Ovviamente ogni anello fatto con le pinze coniche potrà essere utile da usare come gancetto.

In aggiunta al cristallo potrete fare un altro tipo di addobbo (magari per l’albero di Natale) usando un solo pezzo di filo metallico argentato più lungo. Stesso sistema, stessa chiusura in altro e in basso, ma con perle più grandi!

Ma ecco il video per capirci meglio! 🙂

Cari amici, non mi resta che per il momento salutarvi, augurando a tutti voi un sereno dicembre!!!

Al prossimo articolo!

Mara